Piccola centrale idroelettrica a Starogard

Piccola centrale idroelettrica a Starogard

fiume Wierzyca

Il passaggio attivo per pesci produce energia elettrica

Il passaggio per pesci può anche produrre energia elettrica. L’utilizzo del gruppo della vite di Archimede di cui una trasporta i pesci a monte e la seconda a valle del fiume, producendo l’energia elettrica, è un progetto all’avanguardia che aumenta il rendimento dell’investimento e riduce l’area necessaria per la costruzione. Grazie all’utilizzo del flusso biologico produciamo ulteriore energia elettrica dalla fonte rinnovabile di energia senza compromettere l’ambiente naturale, tenendo allo stesso tempo aperto il corso del fiume.

Parametri

Średnica 2800 mm
Spad 4,88m
Moc 110 kW

Scopo del lavoro

La collaborazione con il cliente comprendeva l’esecuzione complessiva del progetto chiavi in mano, comprese: progettazione, esecuzione, montaggio e messa in funzione del turbogeneratore dotato della vite di Archimede insieme all’automatica.

Grandi linee di azione nell’ambito del progetto:

  • Realizzazione del concetto tecnico dell’intero intento progettuale
  • Aggiornamento del progetto edile e ottenimento della licenza edilizia
  • Esecuzione dei lavori di costruzione-edili in qualità di contraente generale
  • Fornitura, montaggio e messa in funzione della vite di Archimede, nonché del passaggio per pesci sotto forma dell’ascensore per pesci
  • Realizzazione degli impianti completi di comando e di automatica del sistema idrotecnico insieme alla videosorveglianza
  • Fornitura e montaggio dell’infrastruttura corrispondente, fra l’altro a:

- paratoia di emergenza

- paratoia di scarico

- paratoia a sportello dello scarico di risciacquo

- componenti in acciaio

  • Messa in funzione sotto il profilo tecnologico

Contesto storico

L’opera di ritenuta sulla quale è stato installato il nuovo mini idroelettrico faceva parte dell’infrastruttura tecnica dei Mulini di Starogard situati alcune centinaia a valle del fiume.

Le prime menzioni sui Mulini risalgono ai tempi teutonici. In quei tempi essi furono uno struttura dotata di una sola ruota ad acqua ubicata nel canale di mulino (il canale si è conservato fino ad oggi). Tuttavia, la molitura è tornata in auge molto più tardi, solo alla fine del XIX ed agli inizi del XX secolo. A quell’epoca il mulino fu anche ampliato e il parco macchine modernizzato. Negli anni ‘20 del XX secolo nei pressi dei Mulini è stata costruita la centrale idroelettrica.

Il nuovo mini idroelettrico dotato di passaggio attivo per pesci sfrutta il flusso biologico di ritenuta.

 

Źródło: https://starogard.pl/mlyny-maja-nowego-wlasciciela-49918/